Homepage>Guide per le aziende>Competenze & Gestione nel Retail>Aprire un negozio biologico conviene? Una guida completa
time5 minuti di lettura

Aprire un negozio biologico conviene? Una guida completa

Negozio biologico

Indice dei contenuti

Chi più chi meno, in molti hanno deciso in questi ultimi anni di cambiare la propria dieta alimentare ed adottare uno stile di vita sano a partire proprio dai prodotti bio. Ed ecco quindi che di conseguenza - per adattarsi alle scelte dei consumatori - molti proprietari di esercizi commerciali hanno deciso di investire nel biologico aprendo un negozio di alimenti naturali oppure hanno ampliato il loro business già esistente con una nuova proposta interamente eco bio.

Ti interessa andare più a fondo e scoprire come aprire un negozio in questo mercato particolarmente di nicchia? Abbiamo scritto per te questa guida dedicata!

Negozio di prodotti biologici: perché aprirne uno?

“Tra le tante attività del settore del Commercio, perché proprio un negozio di prodotti biologici?” Se alle cene con amici e parenti - mentre entusiasta raccontavi loro del tuo nuovo progetto imprenditoriale - questa è stata senza dubbio la domanda più gettonata, abbiamo pensato di rispondere noi per te!

L’epoca in cui viviamo è caratterizzata da un'elevata presenza di persone affette da intolleranze e allergie alimentari, e proprio per questo è aumentata l’attenzione verso tutto ciò che è considerato “naturale”. Anche se in effetti non esiste una correlazione diretta tra questi due ultimi fenomeni, cresce sempre più la consapevolezza che è proprio a partire da un cambio di alimentazione - privilegiando prodotti acquistati proprio in un negozio ecologico - che potrà migliorare lo stato di salute generale.

Tantissimi marchi - a loro volta - stanno espandendo la loro produzione verso questa particolare categoria di business alimentare, a partire dal negozietto fino ad arrivare al grande supermercato, ormai sempre più attento al tema del biologico. Si tratta quindi di una scelta molto strategica oggi: biologico significa anche e soprattutto rispettoso dell’ambiente, un fenomeno molto apprezzato dai consumatori che proprio per questo sono disposti a pagare di più. Se quindi ti stai chiedendo - poco prima di iniziare a preparare i documenti - se aprire un negozio biologico conviene, la risposta è assolutamente affermativa!

Le procedure per aprire un negozio biologico

Se finora ti abbiamo convinto, tieniti forte perché stiamo per affrontare un argomento delicato, quello relativo alla burocrazia. Se avviare una propria attività fosse tanto semplice quanto immaginarlo, chiunque probabilmente lo farebbe! Abbiamo raccontato spesso nei nostri contenuti che le procedure per aprire diverse tipologie di negozi sono quasi sempre molto simili tra di loro, ma in questo caso nel tuo c’è una cosa in più, il cibo! E quando si tratta di cibo è indispensabile essere ancora più pignoli e precisi perché finirà diritto in tavola delle persone che acquisteranno.

Vediamo insieme quindi qual è l’iter per aprire un negozio biologico:

  • Aprire la Partita Iva;
  • Iscriverti al Registro delle Imprese;
  • Comunicare al comune l’inizio dell’attività per la SCIA;
  • Ottenere il permesso per affiggere l’insegna;
  • Aprire le posizioni INPS ed INAIL;
  • Disporre il locale e gli impianti a norma in materia di igiene, sicurezza, agibilità, urbanistica, ecc.
  • Ottenere il nulla osta sanitario da parte dell’ASL;
  • Ottenere l’attestato SAB ed HACCP.

Ci sono poi altre autorizzazioni e pratiche extra-ordinarie, come ad esempio quella della SIAE per poter riprodurre la musica nel negozio, la stipula dei contratti per quanto riguarda le utenze di luce e gas e tanto altro… Il tuo migliore amico sarà il commercialista, ne siamo certi!

5 cose indispensabili per aprire un negozio biologico

Se il lungo elenco che ti abbiamo proposto nel precedente paragrafo non ti ha spaventato, vogliamo concludere in bellezza con un paragrafo dedicato alle 5 cose più importanti che non puoi assolutamente non possedere nel tuo negozio!

  • In primis, un progetto valido e la possibilità di disporre di una grande quota di denaro da investire saranno sicuramente le due cose principali da valutare. Nel frattempo, potresti informarti su come ottenere finanziamenti a fondo perduto oppure affidarti ad un franchising, come ad esempio Biobottega;
  • Una posizione strategica in cui posizionarsi fisicamente, ancora meglio se in un centro commerciale o in una strada principale molto trafficata. In questo senso sarebbe utilissimo per i tuoi clienti poter usufruire di un parcheggio privato, un vantaggio di cui non si dimenticheranno!
  • Attività di marketing e comunicazione ben implementate, due aree che fungeranno da vetrina per attirare nuovi clienti;
  • Avere dalla propria parte fornitori di alto livello che con i loro prodotti e la loro storia imprenditoriale possano rispecchiare i tuoi valori e la tua missione sarà il miglior modo per garantire alla clientela una proposta impeccabile;
  • Infine, avere nella propria squadra risorse competenti sarà come al solito una carta vincente, anche se questo comporterà probabilmente dover imparare le domande da fare ad un colloquio per commessa!

Pensavi di doverti occupare di meno cose, vero? E se ti dicessimo che a quest’ultima potremmo pensarci noi? Non vediamo l’ora di parlarti dei nostri servizi di ricerca del personale e somministrazione di lavoro ed in che modo questi possono fare proprio al caso tuo!

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

È arrivato il momento di realizzare il tuo sogno: aprire una profumeria! Scopri tutti i dettagli in questo articolo.
Leggi guida
Scopri in questa guida di Commesse.it come arredare il tuo fantastico negozio per animali!
Leggi guida
Il tuo negozio merita l'inaugurazione migliore del mondo: se sei d'accordo con noi, continua a leggere e scopri come organizzarla alla perfezione!
Leggi guida