Homepage>Guide per le aziende>Competenze & Gestione nel Retail>Dove aprire un negozio di ottica e cosa devi sapere per farlo?
time4 minuti di lettura

Dove aprire un negozio di ottica e cosa devi sapere per farlo?

Dove aprire un negozio di ottica

Indice dei contenuti

Se non vuoi rinunciare al tuo sogno di aprire un’attività ed è un po’ di tempo che stai valutando la soluzione più giusta per te, un negozio di ottica può rivelarsi un’ottima scelta. Perché? Beh, si tratta di un business che di rado è soggetto a crisi o fallimenti, perché le persone avranno sempre bisogno di questo tipo di servizio: con la vista non si scherza mica!

Sì, ma cosa serve per aprire un negozio di ottica? Se pensi di possedere le competenze giuste per metterti in gioco, abbiamo pensato di scrivere per te questo articolo con l’obiettivo di fare un po’ di luce sull’argomento. Buona lettura!

Chi può aprire un negozio di ottica?

Se camminando per la strada hai letto su un’insegna “Cedo attività di ottica” e ti sei incuriosito, dovresti sapere che ci sono solo due situazioni possibili affinchè tu possa effettivamente aprire un tuo negozio:

  • Possiedi una qualifica adeguata allo svolgimento del mestiere, quindi una laurea in ottica oppure un titolo di studio equivalente;
  • Se invece vuoi semplicemente essere un imprenditore e aprire un negozio perché ne hai studiato il potenziale, dovrai assicurarti di assumere un ottico specializzato che possa visitare i clienti e occuparsi dell’aspetto “core” della tua attività.

Questo perché stiamo comunque parlando di dispositivi medici, ed è quindi corretto garantire un servizio all’altezza delle aspettative ma soprattutto conforme con le normative!

Negozio di ottica in franchising

Parlando nei nostri precedenti articoli di come aprire un supermercato o come aprire un negozio di vestiti avevamo già parlato della soluzione del franchising, Per tutti coloro infatti che si ritrovano ad una prima esperienza nel settore è sicuramente la scelta ideale: questo non solo perché permette di assumersi un rischio minore, ma anche perché potrai usufruire della conoscenza e della notorietà del marchio. La casa madre infatti mette a disposizione di chi vi si appoggia una serie di aspetti molto rilevanti che richiedono tempo e denaro, ad esempio:

  • Progettazione, fornitura, montaggio e ritiri dei materiali a prezzi vantaggiosi;
  • Supporto, assistenza e monitoraggio costante della gestione;
  • Definizione di business plan, strategie di marketing e comunicazione.

Potrai quindi essere sostenuto in numerose attività, persino come arredare il negozio! Se poi non vuoi limitare il tuo potenziale sviluppo potrai anche pensare di estendere il tuo negozio in franchising con un’ampia gamma di occhiali da sole: in questo modo potrai assicurarti anche un’altra fetta di clienti che non avranno bisogno di lenti da vista nello specifico!

Iter e costi per aprire un negozio di ottica

Ci sono poi alcuni requisiti necessari per poter poter iniziare ad esercitare, indispensabili per potersi definire un’attività, e sono i seguenti:

  • Possedere i requisiti morali e legali;
  • Aprire la Partita Iva;
  • L’iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio;
  • Comunicare l’avvio dell’attività al Comune;
  • Comprovare tramite un attestato il possesso dei requisiti professionali e delle qualifiche richieste;
  • Apertura e regolazione delle posizioni INPS ed INAIL;
  • Messa a norma del locale e richiesta del permesso per affiggere l’insegna esterna.

Parlando invece di costi, dipende dalla soluzione a cui si decide di affidarsi. Per quanto riguarda il franchising le spese iniziali potrebbero leggermente ridursi, ma ricordati che poi sarai per sempre tenuto a versare una quota del tuo fatturato nelle casse del marchio. Aprire una propria attività è senz’altro più rischioso, ma ti permetterà di incassare il 100% dei tuoi guadagni.

Dove conviene aprire un negozio di ottica?

L’aspetto relativo alla location è molto importante. Questo un po’ per tutte le attività in generale, ma nel caso di un negozio di ottica potresti essere fortemente penalizzato da una scelta sbagliata. Ti ricordiamo infatti che si tratta di un settore estremamente competitivo, e vale la pena adoperarsi per cercare di differenziarsi il più possibile, quanto meno nella scelta di dove posizionarsi fisicamente.

E quindi dove andare a insediarsi con il tuo nuovo gioiellino dell’ottica? Sicuramente lontano da altri potenziali competitor. Ma soprattutto che sia in un punto ben visibile della città, magari qualche strada principale di una zona di passaggio. Molti nuovi imprenditori decidono di aprire questo tipo di attività anche all’interno di centri commerciali, soprattutto per quanto riguarda le catene in franchising. Grazie alla loro frequenza e indice di affollamento, si tratta sicuramente della strategia migliore!

Già riusciamo a immaginarlo il tuo nuovo negozio: chissà che bella soddisfazione! A fronte di tutta la fatica che hai fatto, se pensi di aver bisogno di un aiuto in più è assolutamente normale: non è mica semplice gestire un’attività da soli! Jobtech può aiutarti con i suoi servizi di ricerca del personale e somministrazione di lavoro: non esitare a contattarci!

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

È arrivato il momento di realizzare il tuo sogno: aprire una profumeria! Scopri tutti i dettagli in questo articolo.
Leggi guida
Hai da poco aperto il tuo negozio di frutta e verdura? Farsi strada in questo mercato competitivo non è semplice, ecco perché vogliamo aiutarti a gestire al meglio la tua attività!
Leggi guida
Tra i tuoi sogni c'è da sempre quello di aprire un supermercato, ma non hai idea da dove iniziare? Scopri tutte le informazioni sull'argomento in questa guida fatta su misura per te.
Leggi guida