Homepage>Blog>Percorsi di Carriera nel Retail> Professione promoter: cosa fa, stipendio e dettagli sul ruolo
time5 minuti di lettura

Professione promoter: cosa fa, stipendio e dettagli sul ruolo

Professione promoter

Indice dei contenuti

Con questo nuovo articolo Commesse.it ti porta alla scoperta della professione promoter, una figura che può trovare impiego in molte realtà diverse del settore retail: può infatti svolgere le sue mansioni in un supermercato, centri commerciali, grandi negozi e molto altro! Pronto/a per scoprirne di più? Continua a leggere!

Professione promoter: cosa fa nel concreto?

Ti sarà capitato tante volte, magari passeggiando in qualche grande centro, di imbatterti in un/a promoter commerciale. Di solito li riconosci, perché si trovano vicino a qualche stand allestito di prodotti di diverso tipo, e non perdono occasione per entrare in contatto con il cliente.

Questo perché la loro attività principale è proprio legata alla promozione di alcuni prodotti e servizi, e per farlo solitamente utilizzano alcune tecniche di marketing cercando di avvicinare il più possibile potenziali clienti attirando la loro attenzione. Si possono individuare due principali tipologie di promoter in funzione del loro fine commerciale:

  • Da una parte, promoter il cui obiettivo è quello di promuovere un prodotto o un articolo, come ad esempio articoli presenti nel supermercato, negozi di profumeria e tanti altri. In questi casi, gli articoli in questione vengono solitamente regalati o fatti provare, e quindi l’acquisto avviene in un momento successivo;
  • Dall’altra, alcuni promoter sono specializzati nel far conoscere un servizio, come ad esempio iniziative, campagne, raccolte fondi o nuove offerte ad esempio del settore informatico e/o telefonia, così che il cliente possa coglierne i vantaggi e le specifiche nel caso un giorno voglia usufruirne.

È chiaro quindi che la professione del promoter è legata ad un concetto di brand awareness, un principio per cui si cerca di aumentare la conoscenza di un marchio e dei suoi prodotti Questo è molto efficace non solo per le nuove aziende che decidono di entrare nel mercato per acquisire nuovi potenziali consumatori, ma anche per tutte quelle realtà che sono già ben consolidate e voglio continuare a fidelizzare la clientela. E in che modo più efficace, se non tramite le attività di store promotion?

Caratteristiche del perfetto promoter

Quali sono i requisiti e le caratteristiche essenziali per poter svolgere al meglio questo lavoro? Secondo noi, le principali sono senza dubbio orientamento al cliente, così come eccellenti capacità comunicative e propensione alla vendita! Bisognerà poi essere esperti del brand, ed è per questo che le aziende solitamente possono mettere a disposizione dei corsi di formazione dedicati. Questo perché è richiesto che sappia rispondere a tutte le possibili domande del cliente!

Per quanto riguarda il curriculum, non è necessario che sia particolarmente ricco: è un lavoro che può essere imparato facilmente e che non richiede specifiche competenze per essere selezionati. Tuttavia, alcuni grandi marchi particolarmente rinomati possono richiedere un certo grado di professionalità propria solo di chi ha avuto esperienze lavorative simili, soprattutto quando non si hanno molti strumenti per formare la risorsa.

Focus sul beauty promoter: chi è?

Uno dei settori in cui la figura professionale del promoter è molto richiesta è senza dubbio il mondo beauty, caratterizzato solitamente da grandi negozi che ospitano più marchi all’interno spesso molto competitivi tra di loro. Prova a pensare a realtà quali La Rinascente, Sephora, Douglas…

Ed ecco quindi che i brand, per aiutare se stessi e il proprio business ad emergere, affidano proprio ai promoter il compito di promuovere (perché è esattamente questo quello di cui stiamo parlando) la propria linea. Si sta parlando di prodotti particolarmente costosi, quali profumi, trucchi, prodotti per il viso e per il corpo, e proprio perché il prezzo troppo elevato può rivelarsi un'importante barriera all’acquisto è importante che i promoter facciano bene il loro lavoro consigliando il cliente e regalandogli omaggi per incentivarlo all’acquisto. Sì, perché tra le mansioni di un beauty promoter c’è anche quella di dimostrare non solo il giusto utilizzo del prodotto ma anche supportare nella scelta d’acquisto in base alle proprie esigenze!

Inquadramento contrattuale e caratteristiche del lavoro

Soprattutto sotto Natale o altre festività e ricorrenze importanti, le aziende non perdono tempo: sanno bene che i promoter possono tornargli utilissimi. Ma è importante sapere per entrambi le parti quale tipologia di inquadramento contrattuale è prevista, visto che ancora oggi c’è un po’ di confusione in materia.

Bisogna dire infatti che non c’è un vero e proprio contratto per l’esercizio di questa professione, a meno che non si tratti di un impiego svolto in maniera continuativa e duratura nel tempo (nello specifico per più di 30 giorni). I promoter infatti sono soggetti alla retribuzione tramite prestazione occasionale, che è appunto vincolata dai due principi sopra citati. Nel caso in cui non si possa rispettare il limite, sarà necessario attivare un contratto a chiamata.

Quanto guadagna un promoter? Si tratta nella maggior parte dei casi di lavori part-time o comunque molto flessibili, compatibili quindi con la vita di uno studente che desidera fare un’esperienza lavorativa o con un secondo lavoro per arrotondare un po’. Questo perché purtroppo non si può parlare di un vero e proprio stipendio quanto piuttosto di una retribuzione oraria, che è sempre determinata dall’agenzia o dall’azienda per cui lavora il promoter, e spesso prevede compensi tra i 7€ e i 10€ all’ora.

Pensi che potresti essere un perfetto promoter? Candidati alle nostre offerte per provincia e trova l’opportunità perfetta per te! Non vediamo l’ora di conoscerti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Una delle figure professionali con maggiori responsabilità del settore retail: a chi altro potremmo riferirci, se non del direttore di supermercato? Scopri tutto su questa figura!

Leggi articolo

Negozi, supermercati, centri commerciali… il fantastico mondo del retail e della grande distribuzione! A tutelare la categoria dei lavoratori di questo settore, ovviamente non poteva che esserci il CCNL Commercio. Scopri tutto sull'argomento in questo articolo!

Leggi articolo

Ti interessa diventare assistant store manager? Allora non puoi assolutamente perderti il nostro articolo dedicato a quest'importante figura professionale!

Leggi articolo