Homepage>Blog>Lifestyle & Curiosità nel Retail>Come piegare i vestiti? Consigli pratici per il tuo lavoro in negozio
time4 minuti di lettura

Come piegare i vestiti? Consigli pratici per il tuo lavoro in negozio

Come piegare i vestiti

Indice dei contenuti

Stai per iniziare una nuova opportunità professionale nel settore retail in un negozio di abbigliamento ma la sola idea di dover piegare i vestiti ti mette in crisi? Non ti preoccupare, abbiamo pensato a questo articolo apposta per te: continua a leggere e scopri tutto quello che devi sapere per svolgere al meglio le mansioni di commesso!

Perché è importante piegare gli indumenti nel modo giusto?

Che possano sembrare scontate o meno, vogliamo iniziare il nostro articolo con alcune premesse importanti. All’interno di un negozio ogni centimetro è prezioso: chi si occupa di visual merchandising sa bene quanto sia importante saper valorizzare tutti gli spazi a disposizione, in modo da regalare ai clienti un’esperienza senza rivali. Una buona parte di queste attività di valorizzazione possono riguardare proprio gli articoli in esposizione, in questo caso vestiti, borse, scarpe e accessori. Per farti capire quanto sia importante una mansione che può sembrare relativamente poco impegnativa, abbiamo pensato di portare alla tua attenzione un caso concreto.

È domenica mattina e decidi di andare a fare shopping insieme ai tuoi amici. Entri nel tuo negozio preferito e, dopo aver fatto diversi giri, ti rendi conto di non riuscire a trovare nulla di interessante perché trovi che i vestiti siano riposti e piegati in modo eccessivamente confusionario. Quindi - con un po’ di amarezza - esci dal negozio. Ecco, che tu ci creda o meno, il modo in cui vengono piegati i vestiti influenza moltissimo la percezione che i clienti hanno di questi ultimi. Se ben piegati, infatti, sembreranno ordinati e puliti ed il cliente sarà molto più propenso all’acquisto. È chiaro quindi che una delle tue priorità sarà quella di imparare a piegare correttamente i vestiti così da ridurre non solo gli ingombri e l'occupazione di spazio, ma anche perché in questo modo i capi saranno più facili da controllare, da esporre ma soprattutto da vendere!

A questo proposito sappi che non c’è niente di più efficace - per imparare a piegare i vestiti - di fare tanta pratica. Inizia con gli indumenti più semplici, come magliette e pantaloni, e poi procedi con capi più complessi fino a diventare un vero esperto! D’altronde, cosa scrivere in un curriculum per commessa se non proprio che sei il mago degli indumenti ben piegati?

Tre metodi per piegare gli indumenti in modo infallibile

Bene, concluse le nostre premesse vogliamo dedicare il resto dell’articolo ad alcuni dei metodi che secondo noi sono più efficaci per poter piegare i vestiti nel modo corretto. Ovviamente la scelta di quale utilizzare sarà solo e soltanto tua, anche perché dopo un po’ di pratica tutto diventerà automatico e quasi ti dimenticherai che un tempo non sapevi farlo. Proprio come andare in bicicletta!

1. Il metodo Kondo

Il metodo Kondo, o metodo giapponese della piega a triangolo, è il più semplice e rapido. È stato ideato da Marie Kondo - da cui ha ereditato il nome - ed oggi è uno dei più utilizzati in assoluto! Consiste nel piegare gli indumenti in modo da ottenere dei veri e propri pacchi rettangolari. Questi pacchi dovrebbero essere abbastanza piccoli da poter essere impilati uno sull'altro: in questo modo, si riduce notevolmente lo spazio. Di contro dobbiamo segnalare che non in tutti i negozi è possibile praticare questo metodo ma solo in alcuni particolari.

2. Il metodo della pila

Un altro pratico metodo per piegare gli indumenti è il cosiddetto metodo della pila. Si tratta di una soluzione semplice e veloce, particolarmente adatto a capi quali magliette, pantaloni e gonne. Per procedere, basta ripiegare l'indumento a metà e poi arrotolarlo su se stesso.

3. Il metodo del libro

L’ultimo metodo che vogliamo proporti per piegare i vestiti è il cosiddetto metodo del libro. Consiste nel piegare l'indumento a partire dalle maniche e poi si procede ad arrotolare dal capo verso il basso, in modo da formare un libro. Poi, bisogna ripiegare le due parti laterali verso il centro dell'indumento e chiudere con un elastico.

Insomma, non che saper piegare gli indumenti possa incidere sul quanto guadagna un commesso, ma sicuramente può influire positivamente sulla tua carriera nel settore! Che ne dici di registrarti sul nostro portale e consultare le offerte di lavoro disponibili vicino a te? Non vediamo l’ora di conoscerti!

Inizia subito il tuo lavoro come Addetto alle vendite
Firenze (FI) - 50121
Scadenza offerta il 25 set 2022
Visualizza offerta

Firenze (FI) - 50121

people1 posizione aperte

peopleTurni nel fine settimana

peopleFull time a tempo det. (1 anno)

peopleLuxury Retail

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

?La password deve avere almeno 8 caratteri
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Come sono disciplinati i giorni di riposo nel CCNL Commercio e più nel dettaglio nel settore retail? Scoprilo in questo articolo!

Leggi articolo

Quando un cliente si avvicina alla cassa il solo pensiero di dovergli dare il resto ti mette in crisi?
Dopo aver letto questo articolo non sarà più così!

Leggi articolo

Vuoi lavorare in erboristeria ma pensi sia obbligatorio possedere la laurea? Ti raccontiamo più dettagli in questo articolo!

Leggi articolo